Hit enter to search
regolamento centro cinofilo

Il presente regolamento viene fornito ai clienti a scopo informativo e deve essere sottoscritto prima dell’inizio di qualsiasi attività.

 

  • Prima di iscriversi al corso, il proprietario è tenuto a frequentare il primo colloquio, durante il quale viene effettuata la valutazione del cane e forniti i consigli preliminari per iniziare in modo proficuo. Il proprietario riceve inoltre le informazioni su modalità, orari, metodi, argomenti e obiettivi del corso.

 

  • All’atto dell’iscrizione viene chiesto di mostrare il libretto sanitario del cane, che dovrà essere in regola con le vaccinazioni e i trattamenti antiparassitari interni ed esterni. Non potranno svolgere lezione cani malati o convalescenti.

 

  • La presenza del proprietario durante le lezioni e le attività del centro è obbligatoria.

 

  • La quota del corso va versata in corrispondenza della prima lezione e comprende anche eventuali spostamenti nelle location esterne e a domicilio, ma potrebbe subire variazioni qualora la distanza dal centro superi i 20 km.

 

  • Le lezioni hanno durata di 60 minuti dall’orario prefissato. Si consiglia di essere puntuali.

 

  • Il proprietario in attesa di svolgere la lezione è invitato a tenere il cane in macchina fino a che l’allievo dell’ora precedente non abbia lasciato il centro.

 

  • Giorno e orario degli incontri vengono stabiliti di volta in volta, in base alla disponibilità dell’educatore. È responsabilità del proprietario ricordarsi data e ora degli appuntamenti.

 

  • E’ vietato l’uso di strumenti di coercizione quali collari a strozzo, collari con le punte o collari elettrici. E’ altresì vietato picchiare il cane o avere nei suoi confronti comportamenti aggressivi e punitivi.

 

  • Il proprietario è invitato a seguire le indicazioni fornite dall’educatore, modificando se necessario la gestione del proprio cane, al fine di consentire un più proficuo percorso educativo.

 

  • In caso di maltempo il proprietario viene sempre avvisato della necessità di rinviare la lezione. In mancanza di comunicazione da parte dell’educatore, le attività in programma sono da ritenersi confermate.

 

  • È possibile spostare la lezione prenotata, contattando l’educatore almeno il giorno prima, pena l’addebito.

 

  • I corsi, richiedono costanza e continuità. E’ pertanto consigliato rispettare una frequenza regolare delle lezioni. Una eventuale interruzione del corso per un periodo superiore ai 60 giorni comporta la scadenza delle lezioni residue (salvo per motivi di salute dell’animale o previo accordi con l’educatore).

 

  • All’interno del campo i cani vanno tenuti al guinzaglio, salvo diverse indicazioni dell’educatore.

 

  • Il proprietario è pregato di raccogliere le deiezioni del proprio cane con gli appositi sacchetti igienici (qualora ne fosse sprovvisto può chiedere all’educatore) e di gettarle nell’apposito contenitore.

 

  • Durante il periodo dell’estro, i cani femmina devono svolgere la lezione individualmente.

 

  • Le attrezzature di agility sono accessibili esclusivamente previa autorizzazione dell’educatore, per evitare danni a cose o traumi agli animali stessi derivati da un incauto o inappropriato utilizzo delle stesse.

 

  • Educare il cane è una cosa seria, si richiede pertanto il massimo impegno e disponibilità, oltre alla giusta attrezzatura (collare o pettorina, guinzaglio, bocconi e giochi) che sarà consigliata dall’educatore. Si raccomanda altresì, per la Vostra comodità, un abbigliamento idoneo.

 

  • A scopo illustrativo, si chiede ai clienti di concedere il permesso di effettuare riprese video e scattare fotografie dei cani durante le attività. Il materiale può essere pubblicato sul sito internet e volantini e utilizzato a fini didattici per articoli di divulgazione.

 

  • Life Dog declina ogni responsabilità per incidenti causati a terzi dalla negligenza o da comportamenti deprecabili dei proprietari. Ogni proprietario è responsabile del proprio cane e dei bambini e/o persone che porta a lezione e quindi deve provvedere affinché quest’ultimi non disturbino, ne rechino danno.